TOMOKO NAGAO

Tomoko Nagao
L’artista Tomoko Nagao

Vi presentiamo Tomoko Nagao, la prima punta di diamante della Pop Art Giapponese.

Nasce a Nagoya, in Giappone, nel 1976 e vive attualmente a Milano.

Si diploma prima presso il SAGA Art College, per poi proseguire la sua formazione all’interno del prestigioso Chelsea College of Art and Design di Londra.

Viene profondamente influenzata dalle figure stilizzate di Nara Yoshimoto e dal movimento artistico postmoderno del SuperFlat di Murakami Takahashi. In effetti, all’interno delle opere di Tomoko, i confini tra arte classica, e nuovi valori della cultura Pop contemporanea, si assottigliano a tal punto da creare una profonda contaminazione.

Tomoko è la più importante esponente dell’Arte MicroPop e SuperFlat in Italia. La MicroPoP, in particolare, è una tendenza che proviene dalla realtà artistica contemporanea giapponese, che tende a contrastare l’operazione di azzeramento di fantasia e di diversità che i brand di consumo di massa esercitano. Le opere di Tomoko sono un’allegoria dell’epoca della globalizzazione e rendono tutto kawaii, ovvero “amorevole” e “carino“.

Lavora da sempre attraverso un doppio linguaggio, pittorico e grafico, con accenti originali nella scelta dei soggetti: Mc, Kewpie, Cupnoodle, Kikkoman e Kitty sono solo alcuni di quelli che Tomoko utilizza per scagliare una critica sottile e ironica, mai diretta e aggressiva, alla società del consumo di massa, di prodotti “junk” ed energia “sporca”.

Leonardo da Vinci-The Last Supper with MC, easyjet, coca-cola, nutella, esselunga, IKEA, google and Ladygaga, Tomoko Nagao
Leonardo da Vinci-The Last Supper with MC, easyjet, coca-cola, nutella, esselunga, IKEA, google and Ladygaga, Tomoko Nagao
Caravaggio, -young-sick-Bacchus with google , nutella, cupnoodle and PSP, Tomoko Nagao
Caravaggio, -young-sick-Bacchus with google , nutella, cupnoodle and PSP, Tomoko Nagao

La sua è una pratica artistica innovativa, con una costante rivisitazione ironica di temi e soggetti prelevati dalla grande tradizione pittorica occidentale da una parte, e dall’iconografia popolare e consumistica, sia occidentale che orientale, dall’altra.

Nelle sue grandi composizioni sono spesso presenti i marchi delle grandi multinazionali, associati non di rado a fenomeni di costume e società che rievocano a loro volta, non solo l’attualità, ma anche l’iconografia della pittura tradizionale giapponese, come la grande onda di Hokusai, rivisitata in chiave ironico-pop.

 Qui di seguito l’opera che vi abbiamo presentato nel nostro primo articolo.

The Great Wave of Kanagawa with mc, cupnoodle, kewpie, kikkoman and kitty, Tomoko Nagao
The Great Wave of Kanagawa with mc, cupnoodle, kewpie, kikkoman and kitty, Tomoko Nagao

L’iconografia risente delle influenze della cultura Manga, dell’idea Ukiyo-e, la stampa dell’etica fluttuante, fino ad arrivare alle ultime creazioni Pop delle Anime e dei cartoni di largo consumo, cui Tomoko associa icone dei fumetti e marche occidentali, come Mikey Mouse con le mutande di Armani.

Mickey with Armani, oil on canvas, Tomoko Nagao
Mickey with Armani, oil on canvas, Tomoko Nagao

Tomoko non si esprime solo attraverso la pittura digitale, ma sperimenta anche oli su tela, qui di seguito alcune sue opere.

Gioconda, oil on canvas, Tomoko Nagao
Gioconda, oil on canvas, Tomoko Nagao
Adoration of the Shepherds of the astronaut, oil on canvas, Tomoko Nagao
Adoration of the Shepherds of the astronaut, oil on canvas, Tomoko Nagao

Recentemente, nel settembre 2015 ha esposto alla Gemalde Galerie di Berlino, nella prestigiosa mostra collettiva The Botticelli Renaissance, considerata la migliore mostra in Europa dell’autunno/inverno 2015. La sua opera The Birth Of Venus viene eletta immagine guida della mostra.

The Birth of Venus with baci, esselunga, barilla, PSP and easyjet, Tomoko Nagao
The Birth of Venus with baci, esselunga, barilla, PSP and easyjet, Tomoko Nagao

Recentemente Tomoko ha anche firmato alcune opere di Street Art.

Tomoko e la Street Art
Tomoko e la Street Art
Tomoko e la Street Art
Tomoko e la Street Art
Tomoko Nagao e la Street Art
Tomoko Nagao e la Street Art
Tomoko mentre dipinge un energy box
Tomoko mentre dipinge un energy box

Tomoko è un’artista in continua evoluzione, proiettata al futuro. Non ha di certo intenzione di fermarsi, al momento, infatti, continua a produrre opere MicroPop e a sperimentare un nuovo e continuo successo.

Nel 2016 esporrà al Victoria and Albert Museum di Londra, confermando a tutti noi, ancora una volta, l’importanza del suo ruolo di artista nello scenario artistico europeo ed internazionale.