Marioni Alvaro

Alvaro Marioni (1911-1999) nasce a Fauglia, paese immerso nel verde delle colline pisane, tra fattorie e ville antiche, meta dei più grandi maestri del ‘900, da Fattori, Lega, Banti, Signorini e Gioli.
Fin da giovanissimo la passione per la pittura nasce frequentando villa Gioli. Mentre i maestri Luigi e Francesco dipingevano, Alvaro osservava, imparava a stendere i colori dei paesaggi toscani di sapore postmacchiaiolo.
Artista puro, oltre la pittura si manifesta in Alvaro la predisposizione per la musica, l’intaglio e la lavorazione del mobile.
Finita la guerra nel 1948 Alvaro inizia l’attività di costruttore di mobili, attività che in seguito si trasformerà in mostra permanente di mobili nuovi e di antiquariato di grande pregio.
Negli anni ’60 Alvaro lascia l’attività ai figli per dedicarsi totalmente alla pittura.

Museo
E’ possibile ammirare le sue opere presso il museo a Fauglia e on-line www.museoalvaromarioni.it


Critica

“Ben lontano dal dirsi e dal farsi ingenuo, ben lontano dal dubitare dei modi e di una prassi dell’Arte che non siano quelli della tradizione, Marioni copiosamente lavora a un’opera che nel continuo esercizio egli riesce a qualificare in virtù del credito che giunge a ottenere da se stesso” (Alfonso Gatto)

Deodato Arte
Le opere di Alvaro Marioni possono stare solo in un museo e infatti trasformano in museo ogni luogo ove sono poste. Incredibili testimonianza dei più bei manufatti.