Francis Bacon

Acquisto o vendita di opere alla corretta quotazione

Prezzi, quotazioni e battute d'asta delle opere di Francis Bacon

COMPRARE UN'OPERA D'ARTE O VENDERLA GENERA I SEGUENTI TIMORI

  • il prezzo sarà congruo? 
  • avrò una adeguata privacy? 
  • le certificazioni e la provenienza dell'opera sono corrette? 
  • avrò problemi con trasporti, assicurazioni e transazione finanziaria?

Deodato Arte pone al primo posto la trasparenza, in quanto non ha fretta di crescere ulteriormente, ma ha necessità di crescere grazie a te. L'azienda ha uno stretto regime di privacy e di protezione dei dati,  solamente una persona seguirà il rapporto con te.

Compila il form indicando cosa stai cercando o cosa vorresti vendere.

Se non vuoi essere ricontattato e vuoi solo il report quotazioni gratuito è sufficiente che tu scriva "solo report"

Deodato Salafia
fondatore di Deodato Arte e deodato.com

Modulo per ricevere SUBITO il report con quotazioni asta





Biografia di Francis Bacon

Francis Bacon nasce il 28 ottobre a Dublino da una famiglia di origini inglesi, è il 2° di 5 figli ed è affetto da asma cronica fin dall’infanzia.

Bacon si è trasferito in Inghilerra durante la Prima Guerra Mondiale insieme alla famiglia, dove frequentò un collegio da cui fa cacciato per la sua omosessualità.

Venne costretto dal padre a partire per Berlino insieme ad un suo parente confidando che tale esperienza potesse “curare” quella, che in quel periodo, veniva considerata ancora una malattia.

Nel 1927 Francis Bacon abbandona la Germania e si trasferisce a Parigi, dove rimane particolarmente colpito dalla mostra di Picasso.

Questo è il momento che lo fa avvicinare al mondo dell’arte e inizia a disegnare e a dipingere.

Nel 1929 Bacon ritorna a Londra e lavora per un periodo come decoratore di interni, disegnando tappezzerie, tappeti e mobili.

Nel 1930 l’artista Francis Bacon organizza una mostra nel suo garage a South Kensington, che arrangia come suo studio, dove espone alcune sue opere e tappezzerie da lui disegnate.

La sua prima personale mostra viene eseguita a Mayfair, anche se l’evento non riscuote molto successo.

Inizia un periodo molto buio per il pittore Bacon: dipinge sempre meno, per dedicarsi al gioco.

Il culmine di questo periodo viene raggiunto quando i lavori di Bacon vengono esclusi dall’Esposizione Internazionale del Surrealismo del 1936 perchè risultavano opere “insufficientemente surrealiste”.

Questa delusione lo fa cadere in depressione e lo porta a distruggere moltissime sue opere.

Nel 1944 Francis Bacon realizza l’opera “tre studi per figure alla base di una crocifissione, che suscita grande clamore e stupore,

Nel anno 1951 dipinge il suo primo “Ritratto di Lucian Freud”, ispirandosi alla fotografia di Franz Kafka.

Francis Bacon Espone alla Biennale di Venezia del 1954 e qualche anno, ne 1958, dopo torna in Italia per la sua prima personale che viene organizzata alla Galleria Galatea di Torino.

Nel 1962 viene ospitata una retrospettiva di 91 delle opere di Bacon alla Tate Gallery di Londra.

Fu attivo sotto il punto di vista artistico fino al 1992, anno in cui Francis Bacon muore.

Le Opere di Francis Bacon

Francis Bacon è un esponente della corrente espressionisti, forse tra i più tormentati.

Nei primi anni della sua carriera è affascinato dalle opere di Picasso, da cui trae anche ispirazione.

La vita di Bacon fu caratterizzata da tormento e sofferenza, e questi caratteri vengono ritrovati nelle sue opere d’arte.

Per realizzare le sue opere Francis Bacon aveva una tecnica personale: infatti, dipingeva sul lato opposto della tela, superficie prediletta in quanto arida e quindi il colore non veniva assorbito completamente.

Per le figure utilizzava colori ad olio, mentre per tutto il resto Bacon utilizzava prevalentemente pastelli e colori acrilici.

Usava pennelli di diverso tipo per stendere il coloro con un’intensità diversificata.

Una delle opere di Francis Bacon più famose è il trittico dei “tre studi di figure a letto” (1972), che realizza utilizzando il coperchio del bidone della spazzatura per tracciare i cerchi, ed era interessato ad un metodo innovativo per stendere il colore.

I dipinti di Bacon dovevano essere protetti da un vetro per due motivi fondamentali: innanzitutto, per proteggerne la superficie, ma anche per creare distacco tra l’opera e lo spettatore, che diversamente avrebbe provato a distruggerla.

Uno dei caratteri distintivi delle opere di Bacon è la separazione netta tra i personaggi e lo sfondo, questo vuole anche simboleggiare la distanza tra i soggetti e il mondo di cui fanno parte.

Sempre coinvolto nell’attività di pittore, Bacon non realizzò mai i bozzetti delle sue opere perché voleva mantenere il processo artistico autentico ed immediato.

Francis Bacon : Quotazioni, Prezzi e Battute d’Asta

È un artista sempre più presente nelle aste nazionali e internazionali, e possiamo trovare sempre per Francis Bacon quotazioni altissime.

Il record di vendita raggiunto da Francis Bacon si verifica nel 2014, per l’opera dal titolo “Portrait of George Dyer Talking”, venduto a Londra da Christie’s.

In questa occasione, dove l’acquirente è rimasto anonimo grazie ad un acquisto telefonico, l’opera ha raggiunto la modica cifra di 51.300.000 dollari.

Un altra incredibile quotazione per le opere di Francis Bacon è quello raggiunto nel 2013 dal “il trittico di Lucian Freud”

Questa opera venne battuta all’asta alla cifra record di 142 milioni di dollari, facendola diventare l’opera d’arte più costosa al mondo.

 —