Emilio Vedova

Acquisto o vendita di opere alla corretta quotazione

Prezzi, quotazioni e battute d'asta delle opere di Emilio Vedova

COMPRARE UN'OPERA D'ARTE O VENDERLA GENERA I SEGUENTI TIMORI

  • il prezzo sarà congruo? 
  • avrò una adeguata privacy? 
  • le certificazioni e la provenienza dell'opera sono corrette? 
  • avrò problemi con trasporti, assicurazioni e transazione finanziaria?

Deodato Arte pone al primo posto la trasparenza, in quanto non ha fretta di crescere ulteriormente, ma ha necessità di crescere grazie a te. L'azienda ha uno stretto regime di privacy e di protezione dei dati,  solamente una persona seguirà il rapporto con te.

Compila il form indicando cosa stai cercando o cosa vorresti vendere.

Se non vuoi essere ricontattato e vuoi solo il report quotazioni gratuito è sufficiente che tu scriva "solo report"

Deodato Salafia
fondatore di Deodato Arte e deodato.com

Modulo per ricevere SUBITO il report con quotazioni asta





Biografia di Emilio Vedova

L’artista ed Incisore Emilio Vedova è nato a Venezia nel 1919 da una famiglia di operai.

I suoi esordi negli anni 30 avvengono come autodidatta.

Nel 1942 Emilio Vedova aderì al movimento antinovecentista “Corrente”.

Ti tendenza antifascista Vedova partecipa alla Resistenza tra il ’44 ed il ’45.

Nel 1946 Emilio Vedova firma “Oltre Guernica”, il manifesto firmato da artisti e intellettuali appartenenti al Fronte Nuovo delle Arti.

In questo documento è evidente l’impegno politico e civile dei suoi firmatari, ma si ribadisce anche l’importanza del contatto con la realtà.

A partire dagli anni Quaranta organizza le sue prime personali riuscendo ad ottenere un successo internazionale e nel 1948 partecipa alla sua prima Biennale di Venezia.

Nell’anno 1952 all’artista Emilio Vedova viene dedicata una sala personale.

Nel 1960 un altro riconoscimento all’artista è il Gran Premio per la pittura.

Il prestigioso Leone d’Oro alla carriera viene assegnato ad Emilio Vedova nel 1997.

Tra il 1950 e il 1952 entra a far parte del Gruppo degli Otto, un movimento di pittura non figurativa formato da:

  • Afro Basaldella,
  • Renato Birolli,
  • Antonio Corpora,
  • Mattia Moreni,
  • Ennio Morlotti,
  • Giuseppe Santomaso,
  • Giulio Turcato,
  • Emilio Vedova,

raccolti attorno al critico Lionello Venturi.

Oltre alla Biennale di Venezia, nel 1951 Vedova partecipa alla I Biennale di San Paolo.

Nello stesso anno ottiene la sua prima personale all’estero a New York, presso la Galleria Viviano. Nel 1955 partecipa a Documenta, a Kassel.

Emilio Vedova muore a Venezia il 25 ottobre 2006.

Le Opere di Emilio Vedova

Emilio Vedova fa parte dell’Arte Informale e con la sua pittura si afferma un nuovo linguaggio estetico. Venne definito il “fratello italiano” di Pollock per il modo in cui la sua pittura ha trovato spazio per interpretazione non figurativa.

Matura un linguaggio molto personale, si distacca dall’aspetto narrativo e figurativo. La sue opere d’arte sono caratterizzate da un linguaggio che vuole esprimere gli eccessi e la sofferenza morale dell’essere umano, che lo porta ad
una necessaria e costante ricerca della libertà e della giustizia.

Si è dedicato ad alcuni cicli di opere, partendo dai “Plurimi” fino ad arrivare alle “Lacerazioni” o alla serie “In continuum”.

Utilizza materiali svariati e inconsueti come legno, ferro, vetro e acciaio, applicati con tecniche diverse, alcune di sua invenzione.

Emilio Vedova :Quotazioni, Prezzi, Battute d’Asta

I valori più alti delle quotazioni Opere di Battute d’asta di Emilio Vedova superano i 600 000 € spesso sorpassando di molto la loro stima.

Un esempio sono alcuni dei lavori pittorici più celebri di Emilio Vedova, opere come Tensione, N 4 V e “Ciclo 61/62 N.2”.

Disegni e acquerelli, così come serigrafie di Emilio Vedova, hanno valori generalmente più bassi, dai 20 ai 40 mila €, ma in una recente asta del 2019 da Christie’s si è arrivati a quotazioni fino a più di 140 mila €.

 —