Tullio Crali

Acquisto o vendita di opere alla corretta quotazione

Prezzi, quotazioni e battute d'asta delle opere di Tullio Crali

COMPRARE UN'OPERA D'ARTE O VENDERLA GENERA I SEGUENTI TIMORI

  • il prezzo sarà congruo? 
  • avrò una adeguata privacy? 
  • le certificazioni e la provenienza dell'opera sono corrette? 
  • avrò problemi con trasporti, assicurazioni e transazione finanziaria?

Deodato Arte pone al primo posto la trasparenza, in quanto non ha fretta di crescere ulteriormente, ma ha necessità di crescere grazie a te. L'azienda ha uno stretto regime di privacy e di protezione dei dati,  solamente una persona seguirà il rapporto con te.

Compila il form indicando cosa stai cercando o cosa vorresti vendere.

Se non vuoi essere ricontattato e vuoi solo il report quotazioni gratuito è sufficiente che tu scriva "solo report"

Deodato Salafia
fondatore di Deodato Arte e deodato.com

Modulo per ricevere SUBITO il report con quotazioni asta







Biografia di Tullio Crali

Tullio Crali nasce nel 1910 in un piccolo paesino del Montenegro, da una famiglia originaria di Zara. Nel 1922 si trasferisce assieme alla famiglia a Gorizia. Qui frequenta l’Istituto Tecnico e si appassiona alla pittura di Giacomo Balla, di Enrico Prampolini e del movimento futurista.
Nel 1929 nasce l’aeropittura, una particolare declinazione del futurismo che esalta il volo, la velocità e il dinamismo dell’aeroplano. Crali era un grande appassionato di volo: infatti l’anno precedente aveva avuto la sua prima esperienza in questo campo decollando su un piccolo idrovolante. Si mette, quindi, in contatto con Marinetti ed entra così a far parte del Movimento Futurista.
Nel 1932 espone le sue opere a Parigi in una mostra di aeropittori italiani grazie all’amicizia con Marinetti. In questi anni Crali si interessa anche di moda, creando degli abiti futuristi. Alcune delle sue innovazioni in questo campo, come il blazer senza risvolti e senza tasche, verranno riprese dai grandi stilisti.
Anche dopo la Seconda Guerra Mondiale continua a rimanere fedele ai principi del futurismo. Vive a Torino, a Parigi e in Egitto. Dal 1966 vive a Milano fino alla morte, dedicandosi alla catalogazione di tutte le sue carte e i suoi documenti.
Tullio Crali muore nel 2008 e viene sepolto, secondo le sue volontà, a Macerata.

 

Le Opere di Tullio Crali

 —