William Hogarth

Acquisto o vendita di opere alla corretta quotazione

Prezzi, quotazioni e battute d'asta delle opere di William Hogarth

COMPRARE UN'OPERA D'ARTE O VENDERLA GENERA I SEGUENTI TIMORI

  • il prezzo sarà congruo? 
  • avrò una adeguata privacy? 
  • le certificazioni e la provenienza dell'opera sono corrette? 
  • avrò problemi con trasporti, assicurazioni e transazione finanziaria?

Deodato Arte pone al primo posto la trasparenza, in quanto non ha fretta di crescere ulteriormente, ma ha necessità di crescere grazie a te. L'azienda ha uno stretto regime di privacy e di protezione dei dati,  solamente una persona seguirà il rapporto con te.

Compila il form indicando cosa stai cercando o cosa vorresti vendere.

Se non vuoi essere ricontattato e vuoi solo il report quotazioni gratuito è sufficiente che tu scriva "solo report"

Deodato Salafia
fondatore di Deodato Arte e deodato.com

Modulo per ricevere SUBITO il report con quotazioni asta







Biografia di William Hogarth

William Hogarth nasce il 10 Novembre del 1697 a Smithfield, un quartiere vivace di Londra. La famiglia è originaria del Westmoreland, “the Hogerd” erano i porcari. Al momento del matrimonio la madre di William Ann fa cambiare al marito il cognome in Hogarth.
Nel 1712 entra come apprendista incisore nella bottega del silver-plate engraver Elis Gramble. ne 1718 muore il padre, lasciando la famiglia in gravi condizioni economiche. La vita di stenti e di ristrettezze fa maturare l’introspezionbe artistica di Hogath. Particolarmente evidenti in questo peridodo sono i suoi ritratti satirici e frivoli dei libertini londinesi che dissipano le proprie fortune in vizi. Stanco di sottostare alla volontà di dell’incisore di araldi William decide di aprire un’attività in proprio come incisore, ma soprattutto come illustratore di libri.
Inizia nel 1724 la pubblicazione di New Metamorphosis di Gildon con sette tavole illustrative, segue poi il progetto delle incisioni di Masquerades and Operas, in cui ridicolizza il circolo classicheggiante di Kent e di Lord Burlington.
Fin dai primissimi anni l’artista dichiara una chiara predilezione per la satira e per il tema della speculazione finanziaria, come avvenne con lo scandalo dei mari del Sud o delle lotterie pubbliche.
Tuttavia Hogarth vuole imporsi in un altro genere pittorico più nobile ed apprezzato. Si iscrisse all’accademia di Saint Martin’s Lane, una delle pochissime istituzioni artistiche fondate prima del 1768 anno di nascita della Royal Accademy. Le lezioni si svolgono in una chiesa presbiteriana. Hogarth capisce subito le condizioni precaria in cui verte l’arte inglese. I giovani pittori inglesi non sono tenuti in gran conto; le istituzioni non tutelano nè coltivano i propri talenti locali.
La svolta avviene nel 1725 quando Hogarth incontra Tornhill, unico artista britannico capace di competere con i suoi colleghi europei. Egli infatti ottenne il prestigios incarico della decorazione di Saint Paul e l’ospedale di Greenwich. A completare la carriera di Tornhill il sovrano Giorgio I lo nomina “pittore storico di corte”.
Nel 1729 Hogarth scappa con la figlia di Tornhill e si sposano in assoluto segreto. Nonostante le previsioni la coppia si rivelò duratura e felice. Il suo nuovo status sociale lo spinse verso una pittura più redditizia e responsabile, lasciando così l’incisione. Si dedica al ritratto, alle conversazioni. Tuttavia questo genere non si addice al suo temperamento, decide di tornare a soggetti più leggeri: scene teatrali, cicli dallo sfondo morale i più famosi sono La carriera della prostituta e La carriera del Liebrtino.
L’artista ha ormai raggiunto la fama e il denaro tanto desiderati.
Muore il 7 Agosto del 1764 lasciando come erede universale la moglie.

Le Opere di William Hogarth

 —