Pin Up, letteralmente “appendere su“.

Il termine Pin Up è di derivazione piuttosto recente. Alla lettera, significa “appendere su” ma, quando si parla di Pin Up, la prima cosa a cui si pensa è l’immagine anni ’50 di una ragazza molto seducente in posizione accattivante, con vestitini succinti e audaci e un sorriso smagliante.

Pin Up - illustrazione di Gil Elvgren

Pin Up – illustrazione di Gil Elvgren

Questo vocabolo è entrato nell’uso comune dagli anni ’40 ed è di derivazione inglese. La sua etimologia deriva proprio dal fatto che i soldati negli Stati Uniti, al fronte, usavano appendere le immagini di queste ragazze procaci che trovavano su giornali e riviste. Questo serviva loro da stimolo, dava loro un motivo per combattere, quasi come se queste ragazze fossero l’incarnazione stessa del loro paese.

Le immagini delle ragazze "Pin Up" sella seconda guerra mandiale

Le immagini delle ragazze “Pin Up” sella seconda guerra mondiale

Ben presto, furono le ragazze stesse ad essere identificate con il nome di Pin Up. Erano vere e proprie sex symbolmade in America“, bambole seducenti da un lato, ragazze dolci e sorridenti dall’altro. Fu proprio questo connubio, solo apparentemente ricco di contraddizioni, che rese la Pin Up un mix perfetto, capace di incontrare i gusti ed i desideri del pubblico maschile e l’invidia e l’ammirazione di quello femminile, senza mai risultare volgare.

Pin Up in Vespa - scultura luminosa dell'artista Marco Lodola

Pin Up in Vespa – scultura in perspex luminosa dell’artista Marco Lodola disponibile presso la Galleria Deodato Arte

Rigettando il pudore legato all’immaginario femminile che aveva caratterizzato i decenni precedenti, le Pin Up si sono così fatte strada nella storia con il loro stile inconfondibile, le loro curve e la loro naturalezza. Non si presentavano come dive, ma come donne vere in carne ed ossa, stravolgendo e rivoluzionando i canoni di bellezza comunemente accettati.

Pin Up Cabaret - serigrafia su pvc dell'artista Marco Lodola

Pin Up Cabaret – serigrafia su pvc dell’artista Marco Lodola disponibile presso la Galleria Deodato Arte

Queste ragazze hanno acquisito notorietà nell’immaginario collettivo, non solo negli Stati Uniti ma in tutto il mondo. Quello delle Pin Up diventò un vero e proprio “fenomeno” che si diffuse su calendari e riviste, al cinema, a teatro e… nell’arte.

Pin Up Charleston - Dipinto in smalto su tela dell'artista Marco Lodola disponibile presso la Galleria Deodao Arte

Pin Up Charleston – Dipinto in smalto su tela dell’artista Marco Lodola disponibile presso la Galleria Deodao Arte

Ancora oggi la Pin Up, nonostante le dispute in merito e le opinioni contrastanti, può considerarsi un’icona della femminilità. È la ragazza trasgressiva ma non indecente, che non ha bisogno di mostrarsi al mondo per qualcosa che non è. È sensuale e sa di esserlo, mostra il suo corpo sfidando le convenzioni e senza paura, senza ridursi mai allo status di “oggetto”.

Gasoline

Gasoline – dipinto in smalto su tela dell’artista Marco Lodola, disponibile presso la Galleria Deodato Arte

Sarà per il suo fascino sempre verde, sarà per il suo gusto vintage che spopola al giorno d’oggi, sarà perché il suo stile risulta essere estremamente contemporaneo… La Pin Up da oltre settant’anni non smette di affascinarci! 

Pin Up Vespa - scultura luminosa in perspex e neon dell'artista Marco Lodola disponibile presso la Galleria Deodato Arte

Pin Up Vespa – scultura luminosa in perspex e neon dell’artista Marco Lodola disponibile presso la Galleria Deodato Arte

Marco Lodola, uno tra i più celebri artisti pop, ha più volte celebrato nella sua produzione artistica la figura della Pin Up. Se anche tu sei tra gli ammiratori di questa sex symbol senza tempo, vieni a vedere le sue splendide opere in Galleria, in Via Santa Marta 6!

Share →